Situazione Finabo

 (letto 26739 volte)
Benvenuto, ospite,
puoi consultare il forum ma non puoi scrivere.
Per intervenire nel forum effettua il login oppure registrati.
Rispondi   Aggiungi sondaggio
Vai ai messaggi non letti
Inviato il 02 Dicembre 2009, 22:40:19
Sponsor
Inviato il 02 Dicembre 2009, 22:40:19
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 2

Avete saputo che l'udienza fallimentare è stata rinviata al 23 febbraio? Quqlcuno conferma?

Inviato il 03 Dicembre 2009, 00:38:10
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 49

domani vado in cancelleria se non risulta allora avrebbe avuto ragione l'avv della finabo !

Inviato il 03 Dicembre 2009, 00:38:10
Sponsor
Inviato il 13 Dicembre 2009, 16:08:42
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 47

Vi confermo e l'udienza è stata rinviata al 23 Febbraio. Queata notizia l'ho appresa dal mio Avv. ossa l'Avv. Arnulfo.
Vi invito a leggere intopic

Inviato il 13 Dicembre 2009, 16:08:42
Sponsor
Inviato il 20 Febbraio 2010, 12:55:42
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 49

Mi sono fremata attendendo la data del 23 Febbraio che e' ormai arrivata, nessuno ha notizie ?

Inviato il 02 Marzo 2010, 22:16:25
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 49

Sono stato in cancelleria e la finabo con l'udienza del 23 non e' stata ancora dichiarata fallita

Inviato il 02 Marzo 2010, 22:16:25
Sponsor
Inviato il 19 Marzo 2010, 12:03:40
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 49

IMPORTANTE ED UTILE !

 se abbiamo informazioni utili per recuperare l'attivo della Finabo, informazioni di denaro o immobili o di altro tipo in possesso alla famiglia Bonaccorso o altri soci, un avvocato sara' lieto di fare da filtro nell'interesse della procedura tra noi e l'avvovato SGROMO, il quale al momento non sa "nulla" e deve ancora indagare, Potremmo cosi' agevolare, velocizzare e controllare meglio.

Grazie !

Inviato il 26 Marzo 2010, 22:14:45
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 47

chi di voi ha notizie di intopic???'

Inviato il 27 Marzo 2010, 00:05:19
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 29

Nulla, ho scoperto adesso che è stato chiuso, ma non so per quale motivo. Comunque ormai non aveva più lo scopo per il quale lo avevo creato.

Inviato il 27 Marzo 2010, 09:54:28
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 49

meno male che hai creato anche questo, io attendo sempre che il mioavvocato in contatto con Sgromo, come immagino tutti noi mi dia notizie per ora siamo fermi
Grazie Matteo

Inviato il 27 Marzo 2010, 15:28:05
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 47

Intopic era un modo per scambiarsi le proprie idee e qualche volta anche i propri umori, il fatto che l'abbiano chiuso testimonia che in  Italia sta per cessare del tutto la libertà dopinione e nel caso specifico considerato il silenzio che circonda il fatto,  oggetto delle nostre conversazioni, è un sigillo in più al diritto dei cittadini di esere informati e di informare . 

Inviato il 27 Marzo 2010, 15:31:11
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 26

Presente ....
InTopic è stato chiuso, probabilmente perché c'era chi ne abusava oppure questi della Finabo sono davvero potenti. Per fortuna che c'è rimasto questo spazio, perché l'unione fa la forza e comunque anche i precedenti forum tra tanto becerume sono serviti ad avere qualche buona informazione

Inviato il 30 Marzo 2010, 18:21:57
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 5

salve a tutti vi comunico che il forum d'intopic è stato chiuso per inzittire sopratutto il casertano e che Ivana ha perfettamente ragione sulla potenza di questa gentaglia.ho saputo durante una riunione  che dietro alla finanziaria c'è un noto imprenditore di milano che risucchiava i soldi che la finanziaria portava alle banche non posso fare i nomi perchè oscurerebbero anche questo forum.a questo punto potremmo spingere sulle indagini penali per vedere se la finanza riuscirà a trovare qualcosa.ciao a tutti

Inviato il 30 Marzo 2010, 21:26:18
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 47

comunico  al forum l'indirizzo della mia posta elettronica: XXXXXXXX, suggerisco di scambiarci i nostri indirizzi cosichè se dovessero chiudere pure questo forum sappiamo come comunicare. Inoltre, sarebbe bene aprire un altro forum ancora lo farò nei prossimi giorni.

Che dietro, davanti e  a fianco la finanziaria ci siano  state e ci siano grosse lobbies è chiaro a  molti e ciò detta anche il motivo di tale silenzio, ricordiamoci che noi siamo tanti e siamo anche molto scocciati motivo per cui, se è verosimile, qualcuno ha pensato bene di far chiudere intopic.
Se qualcuno di noi ha qualche informazione preziosa la fornisca  alla procura non perdiamo ancora tempo. 


----------------------------

Per salvaguardare la privacy degli utenti, il regolamento vieta di fornire pubblicamente contatti e-mail o numeri telefonici.
Potete scambiarvi i contatti tramite messaggio privato.

La Redazione

« Ultima modifica: 02 Aprile 2010, 10:06:29 scritto da Redazione »
Inviato il 31 Marzo 2010, 21:54:01
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 47

Leggete questo articolo

Indaga Roma dopo la perquisizione in piazza Recanati. La società è fallita lo scorso 4 marzo di Sabrina Tomè

TREVISO. Un’inchiesta a Roma sulla Finabo, la finanziaria gestita dal trevigiano Giuseppe Camarotto che ha chiuso i battenti con un buco milionario lasciando all’asciutto centinaia di risparmiatori. La magistratura romana ha aperto un fascicolo nei confronti della società, che nella capitale aveva la sede legale e in piazza Recanati a Treviso una delle filiali. Gli accertamenti sono scattati dopo le denunce degli investitori che hanno perso decine di migliaia di euro.

Le segnalazioni contro la finanziaria sono arrivate da tutt’Italia: 24 i trevigiani che qualche giorno fa hanno firmato un esposto in cui si ipotizza il reato di appropriazione indebita, a cui vanno aggiunti 150 risparmiatori liguri e un centinaio di romani. Il buco complessivo, sommando le denunce delle parti, è di circa 6 milioni di euro, di cui 1 soltanto nella Marca. Un buco provocato dolosamente o l’inevitabile conseguenza di un tracollo legato alla crisi economica e a quella delle borse mondiali? E’ quanto stanno cercando di capire gli inquirenti romani che già nel 2007 avevano avviato alcuni accertamenti sulla società sospettando evidentemente una situazione di irregolarità.

Nel luglio del 2009 - dopo che il ministero ha cancellato la società dall’elenco degli operatori del settore - scatta l’ispezione della Guardia di Finanza che passa al setaccio la sede centrale della Finabo e le sue filiali (una dozzina complessivamente), tra cui appunta quella trevigiana. La realazione delle Fiamme Gialle, settore di polizia valutaria, viene successivamente trasmessa alla Procura che stava già conducendo accertamenti sull’attività della società.

Il 4 marzo di quest’anno, infine, il tribunale di Roma dichiara il fallimento della finanziaria. Gli investitori sperano a questo punto di poter recupare almeno una parte del denaro investito. Nella Marca il buco è di 1 milione di euro: soldi versati alla Finabo nel corso degli anni, in alcuni casi addirittura a partire dal 1990. Le somme - stando alla ricostruzione dei denuncianti - venivano consegnate direttamente nelle mani dell’amministratore unico Giuseppe Camarotto, nella sede di piazza Giustinian Recanati 7. I risparmiatori avevano concluso con la società di intermediazione finanziaria contratti di investimento che garantivano un rendimento molto alto, fra il 7 e il 16,60% annuo, con maturazione e distribuzione quadrimestrale o semestrale. Gli interessi maturati venivano reinvestiti automaticamente e andavano ad aumentare il capitale iniziale. I risparmiatori, con un breve preavviso, potevano comunque chiedere il prelevamento delle somme che venivano consegnate regolarmente. 

Il meccanismo - che fino a quel momento aveva garantito rendimenti molto considerevoli - si inceppa nella primavera scorsa. I risparmiatori scoprono infatti che la filiale trevigiana ha chiuso i battenti a maggio per «problemi societari». Loro però hanno continuato a versare regolarmente il denaro, ignorando il fatto che la società non aveva più l’autorizzazione per operare nel settore.

I risparmiatori si affrettanno a chiedere la restituzione dei loro investimenti: per qualcuno si tratta dei risparmi di una vita. Le richieste restano però senza seguito. Di qui la decisione di presentare un esposto alla magistratura, per valutare eventuali responsabilità penali da parte dell’amministratore Camarotto.

La denuncia è stata depositata nei giorni scorsi in Procura: potrebbe essere ora trasmessa a Roma dove è già stata aperta l’inchiesta. (31 marzo 2010)
 
 
Gruppo Editoriale L'Espresso Spa -

« Ultima modifica: 02 Aprile 2010, 12:32:12 scritto da Zweibrucken »
Inviato il 01 Aprile 2010, 14:27:58
Matricola terrestre
**********
Messaggi: 26

Si sono svegliati presto....!!!!!!!!!! Meglio tardi che mai. Ma lo sapevano che per presentare querela ci sono solo tre mesi di tempo dall'accaduto?Perplesso

Inviato il 02 Dicembre 2009, 22:40:19
Sponsor
Rispondi   Aggiungi sondaggio
Vai a:

© Trilud S.p.A. - P.iva: 13059540156 - Tutti i diritti riservati | Tuttogratis non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti. Tuttogratis e la tua Privacy.

rss

Tuttogratis.it, supplemento alla testata giornalistica NanoPress registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08
Powered by SMF 1.1.8 | SMF © 2006-2008, Simple Machines LLC